Cerca nel blog

lunedì 25 agosto 2014

Post Scriptum- Nonsense is the way

Esistono serate in cui aggiornare il blog è quasi  un ordine. Serate in cui  si ha come  l'impressione che almeno uno, forse due, lettori  di  sfuggita passino per caso e una rapida occhiata a quelle poche parole scritte la diano. Momenti in cui scrivere acquista un senso,   anche se poi parli di nulla, soltanto parole buttate li a caso. Ed è proprio quando parli di niente che puoi parlare di tutto,  cambiare discorso facilmente. Parlare di quanto sia stato bello partecipare ad un concerto di piazza  , per poi continuare  analizzando quante  possibilità reali ci sono di beccarsi una congiuntivite ad un ginOcchio.   Riflettere su quanto  sia improbabile che una regione come il Molise esista davvero oppure di quanto siano insopportabili le classiche domande che uno studente universitario deve sempre sentirsi dire ogni qualvolta varchi la soglia della propria camera. Continuare a scrivere senza aver  trovato ancora un senso, sperando che il freddo preso non sia causa di una bronchite,  perché il passo dalla tosse alla tomba non è che sia poi tanto lungo.
Ma solo dopo più di un paio di righe ti accorgi che quel senso che stavi cercando non esiste,   ma già è qualcosa.
E se  la notte porta consiglio , io consiglio la buonanotte. Anche se  dopo un post dove il "Nonsense" fa da padrone,  il dormirci su serve a poco.