Cerca nel blog

martedì 4 febbraio 2014

E poi ci sono i Cambiamenti!

Cambiamenti. Sono ovunque.  Si amano, si odiano, si posticipano , si invidiano, si reclamano , si sognano o si perdono. Qualsiasi sentimento si provi nei loro confronti,  non contano nulla, loro arrivano , grandi o grossi che siano, e inesorabilmente entreranno a far parte della tua vita. La trasformano, ma non in meglio o peggio,solo  in un' altra, bella e brutta in un modo tutto suo, in un modo così diverso, in un modo che sembra quasi come prima, già... "sembra". Per quanto possa sembrare sempre la stessa, ogni giorno è uno nuovo. Poi possono essere pesanti o leggeri.
Tutto  sta nel rendersi conto di quando arrivano, perché tranquilli e indolenti ti salgono delicati sulle spalle , si fanno indossare,  e silenziosi si mettono in risalto agli occhi di chi sa guardare,  di chi non sa quale cambiamento indossa.   E poi ci sono i cambiamenti pesanti, che ti piombano davanti , si incastrano per terra e tentano di farti cadere, nella speranza che resti a fargli compagnia o che vogliono solo darti l'occasione di rialzarti per farti sentire come è stato duto l'urto.  Oppure i più precisi, che dall'alto ti arrivano direttamente addosso, per evitare che  tu li possa schivare. Ti fanno sfondare il pavimento e andare giù.  E non puoi far altro che ringraziarlo una volta che ti ha preso. Perché è solo sfondando il pavimento che ti  accorgeri che sotto i tuoi piedi  non c'è  un fondo più profondo...ma altri pavimenti e mondi da esplorare che si spalancano a te per essere cambiati.